Archivio per novembre, 2008

Facebook!

Pubblicato: 28 novembre 2008 in Uncategorized

Annunci

 

La SADAE (Sindrome di Attenzione Deficiente Attivata dall’Età) si manifesta così:

Decido di lavare la macchina.
Andando verso il garage, vedo che c’è posta sul tavolino dell’ingresso.
Decido di dare un’occhiata alle lettere prima di lavare la macchina.
Lascio le chiavi della macchina sul tavolino, vado a buttare le buste vuote
e la pubblicità nel bidone della spazzatura e mi rendo conto che è pieno.
Decido di lasciare le lettere, tra le quali c’è una fattura, sul tavolino e andare a svuotare il bidone nel contenitore.
Tiro fuori dalla tasca il libretto di assegni e vedo che ne è rimasto solo uno.
Vado nello studio a prenderne un altro e vedo sul tavolo la Coca cola che stavo bevendo e di cui mi ero dimenticato.
Prendo la lattina perché non si rovesci sulle carte e noto che si sta scaldando, perciò decido di portarla in frigo.
Andando in cucina osservo che il vaso da fiori sul comò dell’entrata è senza acqua.
Lascio la Coca Cola sopra il comò e scopro gli occhiali per leggere che stavo cercando da tutta la mattina.
Decido di portarli sul mio scrittoio nello studio, e poi mettere acqua ai fiori.
Porto gli occhiali in studio, riempio una caraffa d’acqua in cucina e, subito, vedo il telecomando.
Qualcuno lo aveva lasciato sul tavolo di cucina.
Mi ricordo che ieri sera lo stavamo cercando come matti.
Decido di portarlo in salotto, dove deve stare, dopo che avrò messo l’ acqua ai fiori.
Verso un pochino di acqua ai fiori e la maggior parte finisce per terra.
Pertanto, torno in cucina, lascio il telecomando sul tavolo, prendo degli stracci per asciugare l’acqua.
Vado in entrata, cercando di ricordare cosa volevo fare con questi stracci…
Alla fine della serata la macchina non è lavata, non ho pagato la fattura,
il bidone della spazzatura è pieno, c’è una lattina di Coca Cola calda sul
comò, i fiori sono senz’acqua, c’è un solo assegno nel mio libretto, non
riesco a trovare il telecomando, né i miei occhiali per vedere da vicino,
c’è una brutta macchia sul parquet dell’entrata e non ho la minima idea di
dove sono le chiavi della macchina.

Mi soffermo a pensare come può essere che senza aver fatto niente in tutta la giornata
sia stato continuamente in movimento e mi senta tanto stanco.

 

 

 www.magnaromagna.it

A VOLTE MI SENTO UN PO’ COSI’…..

Pubblicato: 23 novembre 2008 in Uncategorized

uomo_con_un_monociclo_su_un_ponte

Love

Pubblicato: 18 novembre 2008 in Romance
 
Sei per me ….
 
… il consiglio di un fratello maggiore…
… il sostegno di un amico fedele…
… la passione di un grande amante…
… le carezze e i baci di un compagno premuroso…
… il sorriso che mi illumina il viso…
… la mano che mi asciuga le lacrime…
 
… e non ti chiedo altro….
 
… perché mi dai gia tutto.

Gentili Signori,
 
Vi scrivo per quanto riguarda la seconda multa che prendo da un vostro ausiliare del traffico. Io lavoro in via Galliano, presso l’Hotel Select. Abitando a 40 km da qui, l’automobile è l’unico mezzo che abbia per arrivare a Firenze in tempo per l’orario di lavoro e per quanto abbiamo un parcheggio privato, non ho sempre la possibilità di mettervi la macchina, in quanto riservato ai clienti. Non essendo residente, quando lascio la macchina in strada ho due alternative: Lasciarla sui posti a pagamento e spendere come minimo dai 5 ai 10 euro al giorno (per 25/30 giorni al mese) o lasciarla sui posti per residenti con un cartello che invita a notare che ho lasciato la macchina vicino al mio posto di lavoro e di avvisarmi in caso di bisogno. Quando passa un vigile, non ha problemi a entrare in albergo e chiedere, quando invece passa uno dei vostri impiegati, probabilmente spinto dalla percentuale che prende per ogni multa che compila, non si degna di dare una voce.
 
Ora, vorrei sapere se c’è modo di evitare altre multe, magari munendomi di un permesso speciale.
 
Cordiali Saluti
 

Avevo un incubo…

Pubblicato: 7 novembre 2008 in Pura Follia

Siamo schiavi della tv.. all’ora di pranzo, di cena, di merenda, la notte ci bombardano con le pubblicità più allettanti e le musichette più orecchiabili… e ce n’è una che entra nei timpani come un martello pneumatico.. All’inizio può sembrare carino… ma dopo… mi sono detto "QUANTO VORREI UCCIDERLOOOO!…." Ma non anticipo niente… seguite questo link… CLICCA QUI!!

The world is changing… sperém…

Pubblicato: 6 novembre 2008 in Pura Follia

barack-obama-is-on-fire